Archivi categoria: locali

Catania. I vigili del fuoco chiedono “diritti e rispetto!”

I Vigili del fuoco del comando di Catania aderenti all'USB,all'indomani della festa patronale,scrivono una lettera aperta rivolta alla cittadinanza, dove viene ancora una volta evidenziato lo stato di abbandono in cui versa il servizio dei Vigili del fuoco,al di là delle medaglie di piombo e le lacrime di coccodrillo. "Lavoratori […] L'articolo Catania. I vigili del fuoco chiedono “diritti e rispetto!” su Contropiano.

BRESCIA, INDAGINE SHOCK: PIÙ 30% DI TUMORI NEL SUD-EST. IN AUMENTO

La nuova inchiesta shock firmata da Il Manifesto sulla questione dei rifiuti nel bresciano: nel sud-est della città l’ex discarica Ecoservizi, dove in 30 anni sono stati riversati 130mila mc di rifiuti tossici e pericolosi. Tumori in aumento

Una discarica ad oggi cementata, composta ai tempi di una doppia vasca, e in cui sarebbero stati riversati ben 130mila metri cubi di rifiuti tossici, scorie industriali, acidi e terre contaminate, scarti della chimica industriale. Sita nella zona già inquinata del sud-est bresciano, dove ora al di sopra ‘giace’ una cooperativa sociale che “poco o niente sa di quello che si nasconde sotto il piano di calpestio”.

Continua a leggere...

Comunicato stampa del Centro Sociale 28 maggio di Rovato, del Partito della Rifondazione Comunista e dei Cittadini per la Costituzione di San Vigilio – Concesio

COMUNICATO STAMPA

 

Sabato 9 novembre 2013 si è svolto il presidio sotto la Prefettura organizzato dal Centro Sociale 28 maggio di Rovato, dal Partito della Rifondazione Comunista e dai Cittadini per la Costituzione di San Vigilio – Concesio.

Abbiamo presentato un esposto al Prefetto per chiedere la chiusura di tutti i covi fascisti sul nostro territorio dopo: il “Sabato Fascista” organizzato da Casa Pound a San Vigilio, il presidio di Forza Nuova per “festeggiare” a suo modo le 363 vittime della strage di Lampedusa al crocevia di Sarezzo, i gravi attentati alla sede di Rifondazione Comunista di Lonato e al Centro Sociale 28 maggio di Rovato, le ripetute provocazioni al quartiere Carmine di Brescia.

Continua a leggere...

CIAO GIULIA UNA DI NOI, SEMPRE CON NOI!

CIAO GIULIA UNA DI NOI, SEMPRE CON NOI!

MERCOLEDì 22 AGOSTO – L’ultimo saluto a Giulia è fissato alle ore 8.30 (puntuali) di venerdì 24 agosto,  al centro sociale Magazzino 47 di via Industriale, 10 a Brescia. In seguito, alle ore 10, ci sarà il trasferimento presso il tempio crematorio di Sant’Eufemia.

A Giulia.

Le compagne e i compagni della Festa di Radio Onda d’Urto e del movimento antagonista bresciano.

Clicca qui.

MARTEDì 21 AGOSTO – Giulia, compagna del magazzino 47 e volontaria nello stand della salamaia alla festa di Radio Onda d’Urto, ci ha lasciati improvvisamente.

Continua a leggere...

Bossi contestato a Crema

«Lega predona a casa nostra»,
da corriere.it

Durante un comizio, la protesta di una ventina di persone
Il Senatur: «Avvicinatevi che vi faccio sentire la carezza del destro»

Lo astriscione

MILANO- Una ventina di persone dietro a uno striscione con scritto «Lega predona a casa nostra» si è presentata al comizio di Umberto Bossi a Crema iniziando a urlare frasi come «fuori la Lega dalle città. Nel frattempo viene sventolata anche una bandiera dei No Tav. Chi protesta è tenuto a distanza dalle forze dell’ordine mentre dal palco il candidato sindaco del Carroccio Roberto Torazzi ha esortato ad «andare avanti». «Non abbiamo paura, noi – ha detto -. C’è gente che lavora. Andate in fabbrica che vi fa bene». 

Continua a leggere...

FRANCIACORTA: IN ARRIVO IL REGOLAMENTO BLUFF SUI FITOFARMACI

da radioondadurtofranciacorta

Aprile sarà il mese in cui arriverà, nei consigli comunali dei paesi franciacortini, il nuovo regolamento sull’uso dei fitofarmaci e dei prodotti chimici sui vigneti.

Si tratta di un testo assemblato dal Consorzio Vini, visionato dalle amministrazioni e dalle commissioni ambiente comunali, che diverrà regolamento nei 19 paesi che appartertengono all’area DOCG.

La redazione  di ROdU ha ottenuto una copia del testo, che potete scaricare in fondo al post, l’ha letto e ve ne propone una critica.

Continua a leggere...

NO MEGACENTRO COMMERCIALE DI QUINTANO…basta speculazioni

No all’ampliamento del Megacentrocommerciale
Basta ricatti: bonifica immediata dei luoghi
E’ stato convocato per MARTEDI’ 20 MARZO alle ore 20 presso il Centro Anziani di CIVIDINO il
consiglio comunale di Castelli Calepio con all’ordine del giorno l’approvazione della variante per
l’ampliamento del MEGACENTROCOMMERCIALE presso le ex fonderie di Quintano.
Il comitato, fin dal 2004, si batte contro questa scelta assurda per le pesanti ricadute sulle frazioni
di Quintano, Cividino e sui quartieri confinanti di Palazzolo, che rischiano di diventare delle
periferie-dormitorio ai margini del centro commerciale, per l’inquinamento, per il traffico, per
l’impatto sulla vita delle comunità, sulle relazioni sociali, sulle forme del lavoro.
Contro la variante, che prevede ulteriori aumenti di superficie ed un maggior impatto ambientale,
il comitato ha presentato una serie di osservazioni (doc. 1, 2, 3, 4) che saranno discusse durante
il consiglio comunale.
Abbiamo chiesto all’amministrazione (senza risposte) di spiegare, chiaramente e senza reticenze, il
ruolo in questa vicenda di POLICENTRO S.p.a. società potentissima per agganci economici e politici
(Compagnia delle Opere e CL) che sul proprio sito internet si dichiara inequivocabilmente attore di
questo intervento (come di altri simili a Partinico, Afragola ed altri ancora).
Chiediamo la bonifica immediata dei luoghi: nei mesi scorsi abbiamo presentato un esposto
alla procura per accertare come sia possibile e di chi sia la responsabilità se a distanza di 20 anni
dalla chiusura delle Fonderie del Quintano di sulla mancata bonifica a distanza.
Chiediamo a tutti i consiglieri comunali di respingere, responsabilmente, col voto contrario una
scelta che condizionerà pesantemente, per decenni, la vita delle nostra comunità.
Invitiamo cittadine e cittadini, associazioni e forze politiche presenti sul territorio, tutti coloro
che, nelle diverse iniziative tenute in questi anni sull’argomento, hanno manifestato in diverse
forme la propria preoccupazione ad esprimere, con la massima partecipazione alla seduta
consiliare, la protesta contro questa assurda decisione.
Il Comitato contro il Megacentrocommerciale invita tutti, prima del consiglio, a
partecipare ad un PRESIDIO DEMOCRATICO
Martedì 20 Marzo, alle ore 19,30
all’esterno del Centro Anziani di Cividino (vicino alla chiesa, dietro le scuole)
Castelli Calepio, 16 Marzo 2012
il Comitato contro il Megacentrocommerciale sulle ex
Fonderie del Quintano
Iscriviti, manda commenti al gruppo facebook:
“No al megacentrocommerciale di Quintano”
Info: Claudio – 333.8737525

Continua a leggere...